Kiss - Nick Sharratt, Jacqueline Wilson

Inizio: 22 aprile
Finito: 26 aprile

 

Voto: 1,5/5

 

Consigliato: NO

 

Kiss conosciuto ai più come "Il potere della friendzone" è un romanzo... insopportabile, spacciato come romanzo acclamato e amato dai giovani (come, quando e perchè??) e un gran successo è riuscito solo a farmi innervosire tanto che ho messo secoli a finirlo (almeno secondo i miei standard)
Tutto è odioso in questo libro, la scrittura infantile, troppo anche per l'autrice, la trama che non va da nessuna parte e i protagonisti... mamma mia i protagonisti come me lo hanno fatto odiare.
Il libro è scritto in prima persona e dobbiamo sopportare gli scleri di Sylvie la protagonista, una ragazzetta insulsa e immatura ossessionata da Carl il suo amico e ossessionata dalla promessa che lui le ha fatto da piccola, quella di sposarsi e stare insieme per sempre (Ho un deja vu... Chichi sei per caso tu?) per questo motivo non fa altro che ammorbarci con le sue lamentele perchè il povero Carl sta crescendo e al contrario di lei maturando, non ha voglia di giocare a re e regina o sprecare il suo tempo ma vuole dedicarsi ai suoi hobby e allo studio, cosa NORMALE per tutti ma non per la protagonista. Sopportare i suoi piagnistei è insopportabile ed essendo lei la protagonista Carl ci viene presentato con lo spessore di un bamboccio, non troviamo un doppio punto di vista utile in questi casi ma solo Sylvie che rovina completamente Carl che poteva essere un personaggio interessante. A peggiorare il tutto e la decisione di buttarci dentro anche l'omosessualità e l'omofobia trattata con sufficienza e che diventa spunto non di riflessione ma di ennesime lamentele della protagonista, un romanzetto sconsigliato e odioso, sconsigliato ai ragazzini e anche agli adulti, girate al largo e leggete altro di questa autrice